Amanda Knox, con Raffaele ci scriviamo spesso, e’ rimasto l’affetto

PERUGIA – Amanda Knox e il suo ex fidanzato Raffaele Sollecito, entrambi in carcere dopo la condanna in primo grado per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, si scrivono spesso e si fanno forza a vicenda. E’ quanto ha fatto sapere la giovane americana al settimanale Oggi, che le dedica un servizio.

“La mia nuova acconciatura? Ho tagliato i capelli – spiega Amanda – anche per sfogare una specie di ribellione, per mostrare come questa situazione mi stia devastando”. Amanda Knox, mentre stanno scadendo i suoi primi mille giorni di prigione, racconta le sue giornate, il procedere dei suoi studi, rinnova (“anche se non è facile”) la sua fiducia nella giustizia italiana, parla delle sue letture (Sartre, Moravia, Dostoevskij).

E torna sul suo rapporto con il coimputato, Raffaele Sollecito: “Ci scriviamo spesso, ci facciamo forza a vicenda. Siamo finiti in una vicenda surreale, che non riusciamo ancora a capire: è una cosa terribile, ma almeno ci unisce. E poi dell’amore è rimasto l’affetto”. Amanda – anticipa il settimanale in una nota – racconta anche della sua fede: “Vado a Messa, suono la chitarra, canto, mi raccolgo. Sono una persona molto spirituale, ho bisogno di quei momenti”.

Ansa