Nanni Moretti cambia genere e gira un film ispirato alla vicenda di Celestino V

Roma, 13 lug. ”Una commedia dolorosa”. Nanni Moretti definisce così, ai microfoni di Sky Tg24, il suo ultimo film ‘Habemus papam’, ispirato alla vicenda di Celestino V che nel 1294 abdicò dopo soli quattro mesi dall’ascesa al soglio pontificio, di cui il cineasta romano è protagonista insieme a Michel Piccoli. ”Per quello che possono valere queste definizioni – ha spiegato Morett i- si tratta di una commedia dolorosa ma non è legata né all’attualità di quando l’ho scritto insieme a Federica Pontremoli e Francesco Piccolo, né a quella di quando l’ho girato nei mesi scorsi né a quella di ora mentre lo sto montando”.
Sulla lavorazione del film il regista ha detto che ”le riprese sono filate abbastanza lisce rispetto alle ultime volte. Ora – ha spiegato – sono all’inizio del montaggio e spero di essere pronto per l’uscita verso febbraio-marzo. A differenza di quello che ho letto sui giornali non è stato affatto un set segretissimo. Migliaia, non solo di amici, ma di sconosciuti sono passati sui miei set nei mesi scorsi”.

Adnkronos