Napoli, dichiarazione di Aronica: “Tifosi state sereni perché questo Napoli sarà competitivo”

FOLGARIA, 13 luglio – «Dico ai tifosi di stare sereni perché questo Napoli sarà competitivo». Nella prima conferenza stampa stagionale degli azzurri Salvatore Aronica tranquillizza l’ambiente. Ecco da dove riparte questo Napoli: «Dalle certezze della scorsa stagione. Vogliamo riprecorrere la strada che ci ha portato a raggiungere un obiettivo importante e stiamo lavorando per crescere ulteriormente. Ripartiamo da un gruppo solido, da un organico di buon livello e da un tecnico che ci dà una carica enorme. La società saprà fare le sue operazioni con competenza e lungimiranza. Dico ai tifosi di stare sereni perché questo Napoli sarà competitivo».

MAZZARRI – Il Napoli affronta per la prima volta un ritiro con Mazzarri. Quali sono i suoi metodi? «Il mister è un entusiasta. E quest’anno lo vedo ancor più carico. Ci trascina, ci fa lavorare su tutti gli aspetti tattici, tecnici e mentali. E poi, anche se non lo dà a vedere, è uno che scherza molto con noi nel tempo libero. E’ un leader e la squadra lo segue con grande trasporto. Conosco bene la mentalità di Mazzarri e so bene che si è legato al Napoli per una questione affettiva ma anche perché ha visto che qui c’è un progetto serio ed un programma di lunga durata. Il mister è uno che sposa le solide organizzazioni ed ha voluto investire la sua passione e la sua competenza nel progetto della società».

LA CARICA – Aronica è uno dei punti fermi dello spogliatoio: «Beh, diciamo che mi aiuta anche l’età. Ho molta esperienza che cerco di mettere a disposizione dei giovani. Mi trovo benissimo, qui c’è una armonia straordinaria ed un gruppo di ragazzi che si aiutano a vicenda. Un bel clima che si è costituito già l’anno scorso con l’arrivo di Mazzarri e la splendida rimonta in campionato». Mazzarri cerca di caricare il Napoli: «Voglio una squadra che mangi l’erba…». Cosa ne pensa Aronica? «Il tecnico ci dà sempre enormi motivazioni e input importanti. E questa è una metafora felice per farci capire che dovremo dare il massimo. Mangeremo l’erba e bruceremo il campo. Credo che dopo la scorsa stagione possiamo solo crescere sia sotto il profilo del gioco che quello della maturità. Questo Napoli può ambire a traguardi prestigiosi, ne sono certo…».

Corrieredellosport.it