Porsche, in arrivo nuova superibrida: l’ auto più costosa del mondo

    Porsche prepara una nuova supercar che potrebbe entrare nella top ten dei modelli più cari: anche se la decisione di produrla non è stata ancora presa, la Porsche 918 Spyder Hybrid dovrebbe diventare, con un prezzo attorno ai 500mila euro, il modello più costoso tra quelli venduti dalla Casa di Stoccarda. Lo riporta l’ agenzia Bloomberg, citando fonti vicine al management Porsche e ricordando che nella fase di pre-lancio, seguita alla presentazione al salone di Ginevra dello scorso marzo, 2000 potenziali clienti hanno già confermato interesse per questo modello.

    «Per poter essere prodotta – aveva dichiarato in aprile il responsabile dello sviluppo della Porsche, Wolfgang Duerheimer – occorre pianificare almeno mille unità». La decisione definitiva verrà presa entro fine anno.

    Secondo Porsche, il motore V8 della 918 Spyder grazie al sistema di propulsione ibrida dovrebbe emettere solo 70 g/km di CO2 e consumare 3 litri di benzina ogni 100 km. Le prestazioni sarebbero invece da supersportiva, a partire dai 320 chilometri l’ora di velocità massima. Il motore ibrido consentirebbe anche all’auto di percorrere fino a 25 chilometri con la sola trazione elettrica.

    Se venissero confermati il programma industriale e il prezzo ipotizzato, la 918 Spyder supererebbe la già costosissima Carrera GT che venne costruita tra il 2003 ed il 2006 in 1.500 esemplari, venduti a 453mila euro ciascuno. Dopo la crisi del 2008 e 2009, la ripresa economica e il ritorno dei superbonus a Wall Street (+17% nel 2009 sul 2008) hanno ridato fiato ai segmenti più alti del mercato.

    La nuova supercar di Stoccarda resterebbe tuttavia molto più conveniente (vedi tabella) di pezzi quasi unici come la Zonda Tricolore Roadster (in “listino” a 1,5 milioni di euro più Iva) o la Bugatti Veyron GS (1,4 milioni tasse escluse); a completare il quartetto dei bolidi da oltre 1 milione di euro ci sono la Koenigsegg Agera R (“solo” 980mila euro, cui bisogna però aggiungere l’Iva) e la Lamborghini Reventon (1,1 milioni). I numeri di produzione solo però ben diversi: se delle tre supercar citate si vendono in tutto meno di 100 esemplari l’anno, il migliaio di esemplari della 918 Spyder ibrida potrebbe aggiungere, da solo, mezzo miliardo di euro al fatturato dell’azienda.

    IlSole24Ore