Riviste hot: Penthouse ha annunciato di volersi comprare Playboy.

Hugh Hefner, fondatore di Playboy
New York, 12 lug. La guerra tra le riviste osé è scoppiata. Penthouse ha infatti annunciato di volersi comprare Playboy, nel giorno stesso in cui Hugh Hefner ha detto di volere ricomprare la società e farla uscire dalle quotazioni di Wall Street. Come riporta il Wall Street Journal, FriendFinder Networks, la società che controlla Penthouse, ha confermato l’interesse per Playboy. “Abbiamo da tempo un interesse per Playboy e stiamo esplorando una proposta alternativa”, ha detto l’amministratore delegato di FriendFinder Marc Bell. Hugh Hefner, il fondatore della celebre rivista con le conigliette, ha annunciato stamattina un’alleanza con un gruppo di private equity per rilevare il capitale rimanente della holding di controllo. Per ogni azione della Playboy Enterprises, il magnate è disposto a pagare 5,50 dollari assieme alla Rizvi Traverse Management, offerta che complessivamente valorizza la società 185 milioni di dollari Playboy, creata nel 1953, è diventata un’icona dell’editoria americana, ma negli ultimi anni ha subito indebolimenti delle entrate pubblicitarie. La società che la controlla ha sede a Chicago e il consiglio di amministrazione ha reso noto di aver incaricato un comitato di valutare l’offerta di Hefner. Il fondatore 84enne è attualmente direttore responsabile e creativo di Playboy, e in una lettera inviata al Cda ha affermato che non intende vendere la sua partecipazione nel capitale e ha respinto le ipotesi di fusioni con altre riviste del settore.

Apcom