Calciomercato Juventus, forse uno scambio Giovinco-Masiello

TORINO, 14 luglio – Serve un altro centrale difensivo. Un nuovo interprete affidabile ed eclettico, da schierare all’occorrenza titolare ma anche in grado di “sopportare“ eventualmente la panchina. E al tempo stesso serve un’opportunità di mercato, un’occasione da sfruttare per non dover attingere alla dotazione (che si assottiglia) e in vista di un grande colpo in attacco. Insomma, l’operazione giusta potrebbe essere simile alla voce che vorrebbe Sebastian Giovinco parcheggiato in prestito a Bari e Andrea Masiello con la stessa formula nuovamente accasato alla Juve. E’ vero che l’ex Primavera in Puglia ha giocato con profitto sulla fascia destra, ma nel corso dell’ultima stagione non ha affatto deluso neppure quando è stato chiamato in causa per sostituire l’infortunato Ranocchia proprio al fianco di quel Bonucci che il percorso Bari-Torino l’ha appena completato. E’ vero anche che pure il Bari è ora impegnato nella ricerca di un difensore (i nomi: Raggi, Glik, Rinaudo e Andreolli) e non avrebbe interesse a perdere Masiello, però per avere Giovinco un sacrificio si può fare.

CONTROPROPOSTA – In alternativa, il ds Angelozzi ha proposto ai bianconeri l’esterno argentino Emanuel Benito Rivas. Masiello non ha ricevuto notizie dal suo agente Davide Torchia e domani si trasferirà nel ritiro barese in Val Ridanna. Qualche contatto con la Juve, in realtà, c’era già stato nei primi giorni di mercato, quando sembrava che il difensore dovesse unirsi alla comitiva in partenza per la tournèe in Stati Uniti e Canada. Ora ci risiamo.

Tuttosport.it