Hotel per insetti, nei parchi di Londra arriva il Bug Hotel

    La Arup Associates ha appena vinto la competizione “Beyond the Hive Competition”, sponsorizzata dalla Città di Londra, per la progettazione di un hotel per insetti.

    Il Bug Hotel ha lo scopo di incoraggiare la raccolta di cervi volanti, api solitarie, farfalle, falene, ragni e coccinelle in un unico ambiente, progettato per accogliere diverse specie di insetti.

    L’ hotel consiste in una parete verticale suddivisa in celle dalle forme più diverse, secondo lo schema di Voronoi, che imita le ali di libellula. All’interno di queste celle vengono inseriti detriti e materiali organici, come legno, foglie secche o erba, in modo tale da creare l’ambiente perfetto per accogliere gli insetti.

    Ogni cella è progettata per ospitare un determinato insetto:

    Cervi volanti: i cervi volanti necessitano di tronchi in decomposizione per far crescere le loro larve. Le celle sono strutturate in modo tale da mantenere l’umidità senza tuttavia permettere che possano inzupparsi d’acqua. L’habitat è posizionato al livello del terreno.

    Api solitarie: le celle per le api solitarie si trovano sopra quelle dei cervi volanti, e sono riempite di tronchi e pezzi di bambù, mescolati con sabbia, detriti e cocci di terracotta.

    Farfalle e falene: farfalle e falene troveranno spazio in una serie di celle riempite con rami posizionati in verticale e pezzi di legna secca e corteccia.

    Ragni, crisopidi e coccinelle: per questi insetti sono disponibili celle riempite di materiali di scarto.

    L’ alloggio per insetti, viste le dimensioni e la facilità di realizzazione, potrà essere posizionato in ogni ambiente, e verrà installato nel parchi londinesi, a cominciare dal Cleary Garden.

    Il progetto del Bug Hotel è frutto delle celebrazioni dell’ Anno Internazionale della Biodiversità, e coincide con il London Festival of Architecture. I design proposti sono stati molti, alcuni decisamente bizzarri e interessanti.


    Daniele Bagnoli