Spagna: l’attore scozzese Sean Connery indagato per frode fiscale

Madrid, 15 lug. L’attore scozzese Sean Connery e sua moglie Micheline sono accusati di frode fiscale per 1,6 milioni di euro, in merito ad alcune operazioni immobiliari nel sud della Spagna. Lo riportano sui loro siti online dei giornali spagnoli, citando fonti vicine all’inchiesta. La frode sarebbe stata compiuta nel corso della vendita da parte di una società legata al celebre interprete dei film di James Bond, di alcuni terreni a Malaga (nel sud), dove Connery possedeva una villa fino alla fine degli anni Novanta. Il giudice istruttore che indaga sulla vicenda ha chiesto una rogatoria internazionale per interrogare sulla questione l’attore e la moglie, che hanno la residenza alle Bahamas. Il nome di Connery, 79 anni, era già emerso a maggio nel quadro di un’inchiesta preliminare su un presunto reciclaggio di denaro legato alla vendita a Marbella della villa “Malibu” nel 1999.

Apcom