Ellen Page: dopo “Juno” ecco i suoi nuovi progetti cinematografici

Sono finiti, grazie al cielo, i tempi per cui il nome di Ellen Page era solo e soltanto sinonimo di Juno. La giovane attrice canadese è nel cast del film-evento della prossima stagione, il chiacchieratissimo Inception, la vedremo anche nel debutto alla regia di Drew Barrymore, Whip It!, ma nel suo futuro ha numerosi altri progetti.

Uno dei quali è Freeheld, versione lunga e fictional del corto omonimo di Cynthia Wade che ha vinto il premio Oscar come miglior corto documentario del 2008. Ora il film, da lungo in cantiere ma ancora in fase di gestazione, ha anche una regista: dovrebbe trattarsi della Catherine Hardwicke di Thirteen e Twilight. La storia di Freeheld è quella di una giovane ragazza meccanico che per aiutare la fidanzata, una detective di polizia che scopre di avere una malattia terminale, s’imbarca in una battaglia civile e sociale per il diritto della compagna alla pensione.

Ma il progetto della Page che forse c’interessa di più è quello che la vedrà lavorare assieme a Michel Gondry: il film sarà Return of the Ice Kids, storia di un gruppo di studenti del MIT che in gran segreto lavorano ad un esperimento grazie al quale sintetizzano una speciale acqua che, una volta bevuta, fa ascoltare della musica. Di questo film Gondry ha firmato le prime versioni del trattamento, affidando poi la stesura del copione al Keith Bunin che ha sceneggiato la versione americana di In Treatment.

“E’ uno di quei film che devi accettare sulla fiducia nel regista,” ha detto la Page, che sta anche lavorando ad un copione tutto suo, “perché sulla carta è difficile comprenderne davvero il senso.”

Comingsoon.it