Ricerca Usa: le donne con il sedere “a mela” ottengono risultati migliori nei test cognitivi rispetto a quelle con il sedere “a pera”

    Secondo una ricerca americana, la forma del corpo (ed in particolare, del sedere) di una donna ha una relazione diretta con le sue capacità cognitive e di memoria in particolare.

    In particolare, le donne con il sedere “a mela” ottengono risultati migliori nei test cognitivi rispetto a quelle con il sedere “a pera”.

    La spiegazione, secondo i ricercatori, sarebbe che la quantità di grasso in eccesso avrebbe effetti negativi sulle capacità cerebrali delle donne, soprattutto se avanti con gli anni (la ricerca ha coinvolto donne dai 65 ai 79 anni): un dato che è una sorpresa fino ad un certo punto, dato che – sottolineano gli esperti – il grasso in eccesso ha altri noti effetti negativi, come l’aumento di rischio di malattie cardiovascolari, diabete, e anche alcuni tipi di cancro.

    E del resto, lo dicevano anche gli antichi: mens sana in corpore sano.

    Notiziedelmondo.info