La nuova Ford Focus, test drive sulle Alpi

    Come tutti sapranno, l’attuale modello della Ford Focus, presente ora nel listino prezzi con la denominazione Ikon, è ormai a fine carriera.

    E’ stato infatti svelato ad inizio 2010 il prossimo modello: a Detroit la Nuova Ford Focus hatchback, mentre nel Salone dell’Auto di Ginevra la bellissima variante station wagon.

    La Nuova Ford Focus si presenta con un frontale molto più aggressivo e moderno, maggiore tecnologia ed un abitacolo che punta maggiormente alla qualità dei materiali impiegati, con una plancia, sterzo e quadro strumenti che hanno un design estremamente hi-tech.

    Gli interni sembrano quelli di una navicella spaziale provenienti direttamente dal futuro. Il design è chiaramente un richiamo a quello già anticipato con la nuova Fiesta e che rappresenterà per i prossimi anni il nuovo corso stilistico della casa americana.

    La versione station wagon, pur presentando diverse novità, s’ispira molto alle linee della Ford Mondeo, che tanto successo ha ottenuto in questi anni. Infatti osservandola bene, sia di profilo che nel posteriore, la nuova Ford Focus è molto simile alla sua “sorellona”.

    In attesa della sua commercializzazione, che non avverrà prima del 2011, la Ford sta ultimando in maniera assidua i test su strada. E’ di qualche giorno fa l’avvistamento della berlina americana per la strada del Grossglockner, percorso che attraversa le Alpi austriache.

    Il tragitto è fatto di 48 km e 36 tornanti, con un’altitudine massima di 2.504 metri, strada che si snoda fin nel cuore del Parco Nazionale degli Alti Tauri prima di arrivare di fronte alla cima più alta dell’Austria (3.798 m).

    Ford ha deciso di testare la nuova Focus proprio su questa strada di montagna molto impegnativa. Il test è stato fatto prevalentemente in salita alla media di 200 km al giorno per due settimane.

    Il Grossglockner è stato l’ideale per mettere a dura prova la prossima media dell’Ovale Blu, visto che gran parte del percorso presenta grandi altitudini e una pendenza pressoché costante in salita pari al 12%.

    Nelle Alpi austriache l’ossigeno è molto più rarefatto e il motore ha dovuto compiere uno sforzo maggiore. Nonostante questo, la Nuova Focus si è comportata egregiamente sia nelle salite ripide da seconda e terza marcia, ma anche nelle curve particolarmente strette da prima marcia.

    Stando agli ottimi risultati ottenuti nei test proibitivi fatti sulle Alpi, la Nuova Ford Focus promette di essere un’auto molto valida, pronta a sferrare il “guanto di sfida” alle sue dirette concorrenti: Astra, Golf e Giulietta su tutte.

    Dopo le prime immagini uscite su internet, aspettiamo di poterla toccare finalmente con mano, ma a detta dei giornalisti del settore la Nuova Focus pare essere destinata a ripetere il grande successo degli anni passati e ad essere vendutissima sia in Italia che nel mondo.

    Fabio Porretta