Troppe scalate sul K2, problema rifiuti e spuntano le toilette

La cima del K2

Valle del Baltoro – Mezzo secolo di spedizioni selvagge sulla scorta del mito del K2 e degli altri ottomila che si affacciano sulla valle del Baltoro. Nasce da qui il progetto Keep Baltoro Clean per iniziativa italiana del comitato Everest K2-Cnr e della Coopoerazione allo sviluppo italiana. La quantità dei rifiuti raccolti lungo i tracciati dei trekking che portano al ghiacciaio e ai campi base preoccupante per la vita e la sostenibilit dellecosistema del Baltoro.

Dal maggio 2009 a oggi sono stati portati a valle per essere inceneriti in un piccolo impianto con tecnologia italiana fuori Askole circa 14 tonnellate di rifiuti. Preoccupante anche il livello non più tollerabile dellinquinamento umano con una tonnellata e duecento chili di escrementi raccolti sul ghiacciaio in cabine toilette progettate in Italia e posizionate nei luoghi di maggiore affluenza come Concordia punto di incontro tra i principali ghiacciai del Baltoro. Anche questanno – spiega Maurizio Gallo responsabile del progetto Keep Baltoro Clean – oltre duecentocinquanta nostri portatori hanno trasportato all’ inceneritore di Askole i rifiuti raccolti dalle due squadre che operano in quota dove sono impegnati altri dieci tecnici; dobbiamo purtroppo rilevare che la cultura della pulizia dei ghiacciai non si ancora fatta strada nella testa degli alpinisti che pensano solo alla salita e non a tutti i rifuti che le loro spedizioni generano.

IlSole24Ore