Calciomercato Juventus, incontro tra Marotta, Paratici e Del Neri per decidere le strategie. Assalto a Drenthe

Royston Drenthe
TORINO, 20 luglio – Non che abbiano mai smesso di parlarsi, ma oggi Beppe Marotta, Fabio Paratici e Gigi Del Neri approfitteranno della pausa posta tra il ritiro di Pinzolo e quello di Varese per discutere a bocce ferme del mercato juventino. Come ha spiegato eloquentemente il dg nel corso di un’intervista a Tuttosport, la situazione si presenta in continua evoluzione: «Dobbiamo sfruttare le occasioni che si creano, magari modificando le nostre idee iniziali» . E qualcosa in effetti è cambiato nelle due settimane trascorse in Val Rendena. David Trezeguet e Momo Sissoko sono stati tolti dal mercato (a meno di offerte clamorose, ma per come vanno le cose in questo mercato l’ipotesi è quasi stravagante), il che comporta il possibile sacrificio di Vincenzo Iaquinta. E poi, se ne parla sotto, c’è sempre in ballo la situazione di Diego. Marotta, Paratici e Del Neri però non discuteranno soltanto degli juventini in rosa, ma anche di quelli che il tecnico vorrebbe poter considerare tali nel più breve tempo possibile. Per esempio è più che mai attuale la ricerca di un terzino sinistro e qui in effetti alcune porte vanno chiudendosi, mentre altre se ne aprono a dimostrazione di come questo mercato sia alquanto complicato.

IN ALTALENA – Nei giorni scorsi infatti Marotta ha sondato il terreno con il Tottenham al riguardo di Gareth Bale, ma la risposta di Harry Redknapp è stata identica a quella riservata due mesi fa a Roberto Bettega che era andato a bussare alla porta dei Gunners: «Bale non è in vendita, al limite potremo parlarne tra un anno» . Troppo tardi, il che potrebbe essere vero anche per Aleksandar Kolarov, la cui trattativa con il City viene seguita con estremo interesse, ma anche con relative possibilità di interferire, dallo stato maggiore bianconero. Così in pole position, quasi per inerzia, è passato Royston Drenthe, che a Madrid ha fatto ampiamente il suo tempo, nonostante i soli 23 anni di età. L’olandese passa per essere un tipo piuttosto estroso, ma ha grande propensione ad attaccare la fascia, proprio come piace a Del Neri. Negli ultimi giorni a Madrid davano quasi per certo il suo passaggio allo Sporting Lisbona, operazione caldeggiata dallo stesso José Mourinho, che ne ha discusso direttamente con Costinha, ds del club portoghese. Le parti avrebbero trovato un’intesa di massima, senonché lo Sporting non trova i fondi per potersi permettere di mettere nero su bianco. Così l’idea di Marotta di ottenere il giocatore in prestito, con diritto di riscatto per la prossima stagione, ha concrete possibilità di andare a buon fine. Parlando di Madrid, anche se sponda Atletico in questo caso, va ricordato che la trattativa per portare Fabio Grosso in biancorosso è ripartita, vedremo se con maggior fortuna rispetto alle settimane scorse.

Tuttosport.it