In Svezia hotel sugli alberi

    Chi non ha mai desiderato, almeno una volta da bambino, di costruirsi la propria casa sull’albero? Vivere in giardino e fantasticando di essere nel cuore della foresta, sentirsi indipendenti lontani da mamma e papà.

    Forse non tutti sanno che in giro per il mondo è possibile realizzare il proprio sogno di bambino e pernottare su stanze appositamente collocate sugli alberi. Nel nord della Svezia, e più precisamente nella località di Harads, esiste il Treehotel costruito su rami altissimi.

    La Svezia possiede un patrimonio naturale incredibile oltre 3100 riserve naturali, ben 4000 siti tutelati e qualcosa come 28 parchi nazionali. Insomma un vero “polmone verde” che rende il paese scandinavo tra i più ecocompatibili dell’intero pianeta.

    In una nazione dove ci sono alberi in ogni angolo e latitudine, non si poteva che sperimentare la costruzione di un hotel su tra i rami di abeti altissimi.

    Al Treehotel si dorme sull’albero. Le stanze sono naturalmente in formato ridotto, circa 4×4×4 metri. Un piccolo nido progettato per due persone che all’interno cela un design moderno ed essenziale.

    La mobilia è ridotta all’osso per evitare di sovraccaricare l’intera struttura e renderla troppo pesante. E poi le case sull’albero doc devono essere in tutto e per tutto minimal.

    Per chi, invece, non ha alcuna intenzione di rinunciare a nessuna comodità il Treehotel non è proprio l’ideale.

    Anche se a dire il vero, osservando bene, la piccola stanzetta sospesa nel cielo sembra essere anche particolarmente confortevole.

    Certo, non troveremo l’idromassaggio o la jacuzzi, però ci pare ugualmente di buona qualità e comfort. Pensate che oltre alla zona notte, il Treehotel possiede bagno, cucina e salottino.

    Bisogna sottolineare che questi tipi di hotel non sono adatti proprio a tutti. E’ un’esperienza che potrà essere apprezzata appieno dai più ardimentosi, da tutti coloro che abbiano un forte spirito di avventura e che amino sempre mettersi alla prova e sperimentare cose nuove.

    In questi alberghi sull’albero si potrà vivere un’esperienza unica sentendosi un pò Tarzan e un pò Peter Pan.

    Certamente si tornerà un pò bambini e osservando dalle finestrelle tutto il paesaggio, dall’alto verso il basso, si potranno provare di nuovo l’emozione e lo stupore tipici di quell’età, quando tutto sembra meraviglioso e fiabesco.

    Se questa estate sentite la voglia irrefrenabile di passare una vacanza originale e fuori dai canoni della normalità, allora potreste sperimentare uno tra gli hotel più strani al mondo. Buon viaggio.

    Fabio Porretta