Madonna, musica alta e schiamazzi fino a tarda notte, ma lei non era in casa

Musica alta e schiamazzi fino a tarda notte. Così Madonna ha ricevuto un’ordinanza per “disturbo della quiete pubblica” dalle autorità londinesi e la minaccia di una multa da 5000 sterline se l’accaduto dovesse ripetersi ancora.
Peccato che lei non c’entrasse nulla: lo staff della cantante ha approfittato di una sua assenza per organizzare un party nell’abitazione di Londra, a Marylebone. Il party però si è rivelato piuttosto chiassoso tanto che i vicini hanno richiesto l’intervento dello perosnale del Westminster Council che si occupa di inquinamento acustico.

Un vicino ha raccontato: “Era un bum bum continuo. Hanno cantato un sacco di canzoni e alla fine siamo stati costretti a chiamare le autorità. L’alternativa, altrimenti, era di far durare il baccano per tutto il giorno”.
Una fonte vicina a Madonna ha rivelato: “A lei piace organizzare feste ma senza sconvolgere gli altri. Ed è andata su tutte le furie quando è venuta a conoscenza dell’accaduto”.

Madonna è attualmente impegnata oltreoceano nel lancio della linea di abbigliamento Material Girl realizzata insieme alla figlia 13enne Lourdes. La linea, in pieno stile anni ’80, ha dei costi contenuti che vanno dai 12 ai 40 dollari e sarà disponibile solo nei centri commerciali Macy’s degli Stati Uniti a partire da agosto.

Virgilio.it