Calciomercato Samp, no all’ offerta dello Zenit per Ziegler. Weiss prossimo obiettivo

Vladimir Weiss con la maglia del Manchester City

Due indizi non fanno una prova. Però possono mettere sulla buona strada. La strada porta a Vladimir Weiss, esterno d’ attacco ventenne slovacco del Manchester City. Il primo indizio è rappresentato dai giornali inglesi che ieri hanno rilanciato: «Sampdoria in vantaggio su Weiss». Il vantaggio è dato dal fatto che ci sono concorrenti (in Inghilterra l’Everton, in Turchia il Fenerbahce). Il secondo indizio è dato dalle parole dell’amministratore delegato blucerchiato, Sergio Gasparin, che ieri ha detto: «Weiss è uno dei giovani che stiamo seguendo». Qualche giorno fa aveva smentito la notizia della trattativa.

Che invece esiste, come anticipato dal nostro giornale la scorsa settimana. La novità è che non si ragiona più sulla base del prestito secco, bensì del prestito con diritto di riscatto. Il quale (diritto) nelle intenzioni è probabilmente fissato a una quota alta, visto che sul valore del giocatore (che ha disputato il Mondiale con la propria selezione guidata dal padre ct) tutti scommettono. Il fatto che il Manchester City sia guidato da Roberto Mancini autorizza un minimo di ottimismo. Ma c’è ancora da lavorare. Se non si riuscisse con Weiss, le alternative restano Ayew (20 anni, ghanese del Marsiglia) e Padoin dell’Atalanta. Koman dopo la doppietta di ieri si propone a sua volta come soluzione: «Certo che posso giocare in quella posizione, l’ ho fatto anche a Bari. Io sono un trequartista ma non c’è problema se parto da sinistra. Il mio sogno è giocare in Champions, io voglio restare ma non dipende soltanto da me»

Per uno o più giocatori ancora lontani, un altro è tornato a essere molto vicino, almeno fisicamente, alla Sampdoria. Si tratta di Reto Ziegler, il cui contratto con la società blucerchiata scadrà il prossimo giugno. Lo svizzero ha ricevuto dalla Sampdoria un’ offerta per il rinnovo e il prolungamento dell’ accordo ma il procuratore del giocatore prende tempo. Gasparin ha fretta perché se arrivasse un’offerta irrinunciabile (ieri si parlava dello Zenit che avrebbe offerto 4,5 milioni, la Samp avrebbe rilanciato, chissà) dovrebbe trovare subito un’alternativa. Prima dell’inizio della partita di ieri, Gasparin è stato visto “catechizzare” a lungo il giocatore, nella speranza di una decisione in tempo utile. L’ impressione è che Ziegler possa restare, anche perché la Russia non è la Premier League.

Chi se ne andrà quasi certamente, invece, è l’ex Primavera Testardi. È vicino l’accordo di un prestito a favore del Gubbio che giocherà il prossimo campionato in Lega pro prima divisione. Per chi ama il calcio d’antan, serie C1.

IlSecoloXIX