Christina Aguilera nei guai: il nuovo cd “Bionic” finora ha venduto solo 200mila copie

Il nuovo album di Christina Aguilera, “Bionic” sta andando così male che l’etichetta RCA, allarmata, pensa ad un licenziamento dell’artista. Le vendite per il quarto album della Aguilera sfiorano appena le 200mila copie a cinque settimane dall’uscita. Sembra anche che ci siano state divergenze di opioni tra la star e la sua casa discografica per il sound. Nonostante questo – per ora – la RCA nega i rumors che circolano con insistenza. “Bionic” ha debuttato al numero 3 nella classifica Billboard e rapidamente è uscito dalla Top 10. Per questo moltivo la casa discografica è in fibrillazione. Anche perché c’era molta attesa attorno al ritorno di Christina a quattro anni da “Back to Basics”. Per la Rca americana rappresenta l’artista di punta e l’unica in grado di fronteggiare Lady GaGa, Rihanna e MIA.

Ma le vendite deludenti, insieme alla cancellazione del tour estivo e alle critiche del suo video “Not Myself Tonight” per aver copiato Madonna e Lady GaGa, sono tutti elementi che di certo creano un po’ di imbarazzo non solo alla Aguilera ma alla sua etichetta. Per risollevare le vendite si è deciso di puntare sulla ballad “You Lost Me”, e chissà che “Bionic” non riesca a rientrare nella Top 10.

Tgcom