Circa 73.000 blog sono stati oscurati senza motivo

    (Calciomercato) Oltre 70.000 blog sono stati chiusi senza alcuna spiegazione. Qualche giorno fa, infatti, la piattaforma Blogetry.com, avrebbe ospitato blog collegati all’organizzazione terroristica di Al Qaeda e contenenti materiale nocivo; precisamente una lista di cittadini americani da eliminare con tanto di istruzioni per creare una bomba artigianale. Sembra, inoltre che il materiale fosse in parte collegato al magazine on-line “Inspire”, segnalato da molti come sito di reclutamento per aspiranti membri dell’organizzazione.

    Da quanto riferito da Joe Marr, responsabile per lo sviluppo tecnologico di BurstNet, al sito Cnet, la segnalazione sull’esistenza di questi contenuti sarebbe arrivata dall’Fbi, la quale avrebbe chiesto dettagli sui soggetti coinvolti nella faccenda, in base al protocollo chiamato “Voluntary Emergency Disclosure of Information”.

    Burstnet, già in passato, si era distinta per violazioni delle condizioni d’utilizzo del servizio di hosting ed è proprio per questo motivo, si pensa, che chi ha ricevuto la segnalazione si è dimostrato così collaborativo, oscurando il server senza che l’Fbi arrivasse ad imporlo attraverso un regolare mandato.

    GLI UTENTI
    : Sono circa 69.999 gli utenti di Blogetry che ad un certo punto si sono ritrovati senza il proprio sito. Come sempre per punirne uno si finisce per farla pagare a tutti quanti, senza contare che questi hanno dovuto attendere dieci giorni prima di capire il motivo della cancellazione della propria pagina web.

    IPBFREE.COM
    : Attualmente, un altro sito è stato oscurato da un giorno ad un altro, la bacheca di annunci e messaggi Ipbfree.com. Gli amministratori del sito hanno affermato solamente di essere “obbligati per legge” al silenzio.

    Fonte: La Stampa