Ndrangheta, blitz contro cosca di Rosarno: 10 arresti e sequestro beni per 10 milioni

Operazione antindrangheta nel reggino ha portato all’arresto di 10 persone accusate di associazione mafiosa ed ha portato al sequestro di beni immobili per un valore di 10 milioni di euro. I carabinieri stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare, emessa su richiesta della Procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria, nei confronti di 10 affiliati alla cosca “Bellocco” di Rosarno, indagati per associazione mafiosa, favoreggiamento personale, porto e detenzione illegale d’arma da fuoco.

Le indagini, spiega un comunicato, hanno ricostruito il circuito criminale che aveva favorito per anni la latitanza di Gregorio e Giuseppe Bellocco, esponenti di vertice dell’omonima cosca rosarnese, inseriti tra i 30 ricercati più pericolosi e catturati dal ros nel 2005 e nel 2007. Contestualmente è stato eseguito un provvedimento di sequestro di beni immobili, per un valore di 10 milioni di euro.

Apcom