E’ morta a Palermo Elvira Sellerio Imprenditrice colta e raffinata, aveva 74 anni. Lutto nel mondo dell’editoria italiana: si è spenta oggi a Palermo Elvira Giorgianni Sellerio. Fondatrice nel 1969 insieme al marito Enzo dell’omonima casa editrice, tra le altre cose aveva anche fatto parte del Cda della Rai tra il1993 e il 1994. Imprenditrice dal carattere forte e determinato, Elvira Sellerio era nata a Palermo il 18 maggio 1936. Lo stretto rapporto e l’assidua frequentazione di importanti autori siciliani, Leonardo Sciascia fra tutti, aveva contribuito ad accrescere e affinare la sua spiccata sensibilità intellettuale: un vero motore trainante che portò, nel 1969, alla fondazione della casa editrice chiamata col nome del marito, Sellerio. In quarant’anni di storia, la Sellerio ha dato voce ad autori siciliani del calibro di Leonardo Sciascia, Gesualdo Bufalino e Andrea Camilleri; nazionali come Carlo Lucarelli e Gaetano Savatteri; e internazionali come Roberto Bolano e Margaret Anne Doody. Un successo imprenditoriale passato anche attraverso le storiche collane come quella intitolata “La Memoria”, o l’intera saga delle avventure del Commissario Montalbano di Camilleri, il cui romanzo finale pare sia tutt’ora custodito nella cassaforte dell’azienda. Laureata in giurisprudenza, il cavaliere del lavoro Elvira Sellerio era stata insignita anche di una laurea ad honorem in Lettere all’Università di Palermo. Separata dal marito Enzo, fotografo che ancora oggi cura la sezione della casa editrice dedicata ai libri d’arte, Elvira Sellerio lascia due figli, Antonio e Olivia, eredi di un’azienda che conta un catalogo di oltre tremila titoli.

APCOM