Scozia, dramma ad Edimburgo: mamma uccide i suoi tre figli e si getta dal balcone

Edimburgo

ROMA, 5 AGO – È finito in tragedia un dramma familiare in Scozia: tre fratellini italoamericani sono stati trovati morti a Edimburgo dopo l’esplosione della loro abitazione. Ma ad ucciderli – secondo le prime ricostruzioni – non sarebbe stata la deflagrazione, le cui cause restano da accertare, ma la mamma che li avrebbe accoltellati prima di gettarsi dal balcone. La donna, sopravvissuta, ora è ricoverata in gravi condizioni in ospedale. Vittime del disperato gesto, consumato tra i litigi dei genitori, Gianluca e Augustino – gemellini di otto anni – e la loro sorellina, Cecilia, di appena 5 anni. Una tragedia quasi ‘annunciatà, quella che ha colpito la famiglia Riggi – dalle chiare origini italiane – che da pochi mesi si era trasferita dagli Usa in Scozia per gli impegni di lavoro di papà Pasquale, dipendente della Shell. Tra i genitori era da tempo in corso una causa di divorzio. Una di quelle difficili, tra improvvise ‘sparizionì, che aveva portato i giudici a prevedere anche un allontanamento dei figli ed un eventuale affidamento ai servizi sociali. E potrebbe essere proprio quest’ultimo elemento alla base del gesto disperato di Theresa Riggi. Impegnata nella difficile causa di divorzio dal marito Pasquale, un mese fa la madre li aveva portati via dalla loro casa di Skene, vicino ad Aberdeen. L’11 di luglio il padre li aveva denunciati come dispersi e due giorni dopo un tribunale aveva emesso un ordine contro l’espatrio dei bambini. Il 21 luglio madre e figli erano stati finalmente localizzati ad Edimburgo. Ma poi, un’altra ‘sparizionè. Martedì scorso la signora Riggi avrebbe dovuto essere in tribunale per la causa di divorzio, ma dopo che non si era presentata l’avvocato del marito aveva chiesto al giudice di emettere un ordine per la ricerca della donna e dei bambini. Il giudice aveva acconsentito indicando anche che una volta ritrovati i bambini affidati agli assistenti sociali. A 24 ore dall’ordine del giudice, la tragedia. Alcuni vicini di casa hanno raccontato alla stampa locale di aver visto la donna piangere e urlare – «i miei bambini, i miei bambini» – prima di buttarsi dal terzo piano dell’abitazione. Poco dopo si Š verificata una forte esplosione. Ma i bimbi non sarebbero rimasti vittime della detonazione: ad ucciderli sarebbe stata la madre con delle coltellate, secondo quanto riferito dal Daily Telegraph che citando fonti di polizia parla di ferite da arma da taglio sui corpicini dei tre bimbi, ritrovati immersi in una pozza di sangue. Per conoscere l’esatta dinamica della tragedia si aspetta, comunque, l’esito delle autopsie. Gli agenti non sono ancora riusciti a parlare con la madre, che resta ricoverata in ospedale. Allan Jones, il sovrintendente responsabile delle indagini ha affermato: «La famiglia si trovava nella città (a Edimburgo) da qualche settimana». La famiglia Riggi – anche alla luce dei nomi del padre e dei bambini – ha certamente di origini italiane anche se, spiegano fonti della Farnesina interpellate al proposito, nessuno dei suoi componenti risulta avere la nazionalità italiana.

Ansa