Fiat, Vendola sui tre operai licenziati e reintegrati dal Tribunale di Melfi: “L’azienda aveva completamente torto”

BARI, 10 AGO – «La decisione del Tribunale di Melfi di reintegrare i tre operai ingiustamente licenziati dalla Fiat in luglio dimostra, ove mai ce ne fosse stato bisogno, che l’azienda aveva completamente torto e che i licenziamenti avevano carattere esclusivamente repressivo e intimidatorio». Lo afferma il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, in una nota nella quale rileva che «purtroppo quello di Melfi non è affatto un caso isolato». «Riflette invece – spiega – una precisa strategia anti-operaia e antisindacale ovunque adottata dalla Fiat, con l’obiettivo di riportare le relazione sindacali e i rapporti di lavoro a una dimensione che non esito a definire ottocentesca». «È fondamentale che ora – conclude Vendola – tutte le opposizioni si mettano al lavoro per concertare insieme una linea politica con la quale contrastare e battere questa inaudita offensiva».

Ansa