FISCO / Italia in rosso, Volano le entrate in Spagna e Gran Bretagna

FISCO – Dall’analisi dei dati relativi alle entrate tributarie del 2010, aggiornate a giugno, emerge che solo tre Paesi (Germania, Irlanda e Spagna) evidenziano una crescita del tasso di variazione del gettito cumulato, per il quarto periodo consecutivo, rispetto alla rilevazione relativa al periodo precedente. Irlanda (-8,7%) e Spagna (+10,4%) sono poi i Paesi in cui il gettito è cresciuto maggiormente rispetto al periodo gennaio-maggio, con incrementi rispettivi di 1,7 e 3,0 punti percentuali. Portogallo (+6,0%), Regno Unito (+7,2%) e Spagna (+10,4%) sono i soli Paesi che evidenziano dei tassi di variazione positivi. Regno Unito e Spagna sono i Paesi in cui il tasso di variazione è cresciuto di più in confronto alla rilevazione del mese di gennaio, rispettivamente di 12,1 e 13,5 per cento. Per quanto riguarda in particolare l’Iva, l’imposta sui consumi che risponde più velocemente alle variazioni del ciclo economico, l’Irlanda con il -8% è l’unico Paese ad evidenziare nei primi sei mesi del 2010 un tasso di variazione negativo. Segno positivo invece per il gettito dell’imposta sul valore aggiunto in tutti gli altri Paesi: Spagna +31,4%, Regno Unito +24,5%, Portogallo +15,8%, Italia +3% e Germania +0,8%.

Ansa