NUCLEARE / Iran, Ahmadinejad pronto a trattare su scambio comubustibile

NUCLEARE – L’Iran è disposto a partecipare immediatamente a delle trattative in merito allo scambio fra uranio arricchito e combustibile nucleare: lo ha affermato il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad, in un’intervista rilasciata al quotidiano giapponese Yomiuri Shimbun.

Teheran sarebbe pronta a sedersi a un tavolo “alla fine di agosto o all’inizio di settembre”: “Se la fornitura di combustibile fosse garantita ci impegnamo a sospendere l’arricchimento al 20% dell’uranio”, ha concluso Ahmadinejad, sottolineando come “l’Iran abbia il diritto di arricchire l’uranio, non ha mai provocato alcuna guerra e non aspira a possedere armi nucleari”.

Fino ad oggi Teheran aveva insisto sul fatto che qualsiasi trattativa dovrà essere basata sull’accordo trilaterale per lo scambio di uranio arricchito e combustibile nucleare firmato nel maggio scorso tra Iran, Brasile e Turchia. L’accordo è tuttavia stato respinto fino ad ora sia dall’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (Aiea) che dal gruppo dei 5+1 (i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza dell’Onu e la Germania) che conducono i negoziati: lo stesso Consiglio ha anzi approvato delle nuove sanzioni contro Teheran.

fonte: Apcom