GOVERNO / Brambilla, Casini decida da che parte sta

GOVERNO – Si dice sicura che ”la legislatura si possa salvare” e che ”l’Udc non abbia motivo, visto che sposa i nostri stessi valori, quelli del Ppe, di non condividere un percorso comune”.

Parola di Michela Brambilla che in una intervista al Corriere della Sera, aggiunge: ”Ma se si dovesse tornare al voto il Pdl sara’ in grado di ottenere lo steso risultato delle politiche del 2008”. ”Casini dovra’ pur decidere, un giorno o l’altro, da che parte sta – osserva il ministro del Turismo -. E’ nel Ppe insieme a noi e questo dovrebbe voler dire che condivide la sostanza dei nostri principi.

Oggi si trova nello schieramento opposto ma va riconosciuto che la sua opposizione ha avuto toni e sostanza ben diversi da quella irresponsabile e pregiudiziale messa in campo da Pd e ldv”. ”Fra gli italiani esiste una voglia enorme di scendere in campo al fianco del presidente Berlusconi – conclude Brambilla -. Il nostro lavoro e i nostri militanti serviranno a scongiurare il ritorno della vecchia Italietta galleggiante dei giochi di Palazzo”.

Asca