SALUTE / Gravidanza, le donne tristi partoriscono bambini più piccoli

SALUTE – Le mamme tristi, ovvero con depressione e ansia, durante la gravidanza possono dare alla luce bambini piu’ piccoli del normale e piu’ esposti a rischi di morte infantile. Lo dimostra uno studio pubblicato sulla rivista BMC Public Healt e condotto su 720 donne del Bangladesh.

Si tratta, sottolineano gli autori, ricercatori svedesi e bengalesi del Karolinska Instituet e del Bangladesh Rural Advancement Committee (Brac), della prova che i problemi mentali della mamma sono fra i principali responsabili di mortalita’ e cattiva salute infantile, soprattutto se la gestante e’ in condizione di poverta’ o fa parte di un basso status socio economico.

Lo studio ha monitorato 720 donne provenienti da due distretti rurali del Bangladesh durante il terzo trimestre di gravidanza con sintomi di depressione e ansia ante parto seguendole fino a 6-8 mesi dopo il parto. Il 18% delle donne con diagnosi di depressione e un quarto delle donne con sintomi di ansia ha dato alla luce bambini piu’ piccoli del normale.

”Questo e’ un problema preoccupante – ha osservato il coordinatore dello studio, Hashima-E- Nasreen del Brac – perche’ un basso peso alla nascita e’ fortemente associato a mortalita’ infantile che potrebbe innescare anche un ciclo vizioso, aggravando la salute mentale della mamma e portando ad altri parti con bimbi sottopeso”.

Secondo i ricercatori lo studio insegna che per ridurre la mortalita’ infantile soprattutto nelle aree meno sviluppate del mondo occorrerebbe investire su servizi di salute mentale destinati alle future mamme.