AUTO / Citroen DS3 Racing, dal 1 settembre in commercio la sportiva della casa francese che ha portato Sebastian Loeb a conquistare 6 mondiali Rally WRC

AUTO – Dedicata a chi ama il brivido della velocità A partire dal 1 settembre sarà infatti possibile prenotare i primi esemplari della DS3 Racing, interpretazione sportiva degli ingegneri di Citroen Racing che hanno modellato la vettura francese secondo gli standard del Reparto Corse. Con la stessa passione che ha portato Citroen e Sébastien Loeb a conquistare 5 titoli costruttori e 6 titoli piloti nel campionato del mondo WRC, si tratta di una vettura studiata per garantire sensazioni di guida autentiche, altissime prestazioni e massimo dinamismo.

Basata sulla versione top di gamma – la DS3 Sport Chic – questa super Citroen sfoggia finiture in carbonio e, soprattutto un motore 1,6 litri da 202 cavalli in grado di spingerla da 0 a 100 km orari in soli 6,5 secondi. Proposta a partire da 29.990 euro, la DS3 Racing sarà prodotta in edizione limitata a 2.000 esemplari. Le prime consegne sono previste entro la fine dell’anno.

La vettura si declina in due configurazioni: Nero Notte con tetto arancione e cerchi in lega neri/arancione o Bianco Absolut con tetto grigio e cerchi in lega grigi bruniti, entrambe personalizzabili con decorazioni adesive per potenziarne il carattere sportivo. L’abitacolo adotta lo stesso trattamento specifico dell’esterno: le modanature interne in carbonio o in tinta carrozzeria valorizzano la parte centrale della plancia, gli inserti del volante e il quadro strumenti. L’esclusività è chiaramente identificabile negli avvolgenti sedili sportivi con poggiatesta integrati e nella targhetta numerata sul rivestimento del padiglione.

L’elaborazione del propulsore beneficia di tutta la competenza del team Citroen Racing, cinque volte campione del mondo WRC. Partendo dal 1.6 THP 155, i tecnici sono riusciti a portare la potenza a 202 cavalli, alzando i livelli di coppia da 240 Nm a 275 Nm, disponibili su un ampio range di utilizzo, per garantire elasticità e prestazioni. Grande attenzione è stata posta anche al rispetto per l’ambiente: le emissioni di CO2 si attestano a 149g/km, risultando inferiori rispetto al modello di partenza.

Per migliorare le doti dinamiche e incollare letteralmente il veicolo alla strada, si è operato su tre fronti: ammortizzatori irrigiditi, carreggiate allargate di 30 mm e assetto ribassato di 15 mm. Lo sterzo è stato adattato al temperamento della vettura, diventando ancora più rigido e preciso. Il sistema frenante, che prevede pinze anteriori a 4 pistoni e dischi specifici, beneficia di un’elaborazione Racing per garantire performance elevate in tutte le circostanze.

Repubblica.it