CRONACA / Genova, 73enne muore per setticemia dopo un intervento

CRONACA – Il pm Marco Airoldi della procura di Genova ha aperto un fascicolo, per ora a carico di ignoti, ipotizzando il reato di omicidio colposo dopo la morte per setticemia di Lucia Maria Tosto, genovese di 73 anni, deceduta all’ospedale San Martino dopo 4 giorni da un intervento chirurgico ad un ginocchio effettuato nell’ospedale di Recco, nel levante della provincia genovese.

Stamani il pubblico ministero ha conferito l’incarico per l’autopsia al dottor Luca Tajana. I familiari della vittima hanno nominato come perito di parte il dottor Marco Salvi. L’esame sara’ effettuato all’istituto di Medicina legale dell’ospedale San Martino. Secondo quanto appreso, la donna il 23 agosto scorso era stata ricoverata a Recco per un intervento ortopedico programmato: le doveva essere impiantata una protesi al ginocchio destro.

L’operazione e’ stata portata a termine il 24 con esito positivo. Ma gia’ il giorno successivo la 73enne ha iniziato a mostrare i sintomi di una infezione che e’ peggiorata molto rapidamente. Il 27 e’ stata trasferita al San Martino, nel reparto di Malattie infettive. Il 28 le sue condizioni sono precipitate e alle 2 della notte di sabato e’ deceduta. I familiari hanno depositato un esposto ai carabinieri e stamani il pubblico ministero ha aperto il fascicolo ipotizzando l’omicidio colposo.

Agi