M.O / Israele-Palestina, Netanyahu dichiara “nessun impegno con Stati Uniti riguardo agli insediamenti”

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu

M.O – Israele non ha preso impegni con gli Stati Uniti sul rinnovo del congelamento parziale delle costruzioni negli insediamenti dopo la ripresa dei colloqui diretti, in programma giovedì a Washington.
Lo ha precisato il premier Benjamin Netanyahu a un convegno organizzato dal Likud: “Non abbiamo presentato alcuna proposta agli americani su un’estensione del congelamento… il governo non ha preso nessuna decisione sulla vicenda”, ha dichiarato il premier, secondo quanto riferito da un dirigente del partito.
Il vice premier israeliano, Silvan Shalom, ha detto di considerare “inaccettabili” le richieste palestinesi di una proroga del congelamento prima dell’avvio delle trattative, affermando che una decisione sarà presa entro il 26 settembre, quando scade la moratoria avviata a novembre. I partiti ultraortodossi e di destra minacciano pero’ una crisi di governo se non riprenderanno le costruzioni. Netanyahu incontrerà il presidente palestinese Abu Mazen nel corso delle prime trattative di pace dirette dopo due anni, in programma giovedi’ alla Casa Bianca, alla presenza di Barack Obama.

Fonte: Agi