RISPARMIO ENERGETICO / Enea e Comune di Bologna, lanciato il sofware per tenere sotto controllo i consumi domestici

RISPARMIO ENERGETICO – Enea e il Comune di Bologna hanno messo a punto uno strumento per l’analisi domestica dei consumi energetici domestici. Il software chiamato KiloWattene ha lo scopo di accrescere l’awareness, cioè la consapevolezza dei consumatori in modo da favorire la diffusione di pratiche virtuose.
KiloWàttene è il software che permette un’analisi dei consumi elettrici domestici in maniera interattiva, consentendo di individuare, mediante raffonto con apparecchi ad alta efficienza, le azioni più incisive per la riduzione dei consumi. Il software consente quindi di simulare consumi, ma anche di fare previsioni da confrontare con i consuntivi dei consumi reali. In altre parole, lo scopo del software è “accrescere l’awareness“, cioè la consapevolezza dei consumatori: solo simulando certi comportamenti è possibile verificarne con mano gli effetti. In questo modo è possibile favorire la diffusione di pratiche virtuose, come la sostituzione di elettrodomestici “antichi” e molto inefficienti, o la concentrazione dei consumi in orari serali/notturni.

Enea è partita dall’analisi di strumenti già esistenti, gratuiti e reperibili in rete, i quali però hanno mostrato tutti un enorme difetto: nessuno di questi usa l’italiano, e tutti usano unità di misura non compatibili con le nostre. E’ possibile fare simulazioni di consumo, ma anche ipotesi di consumo da confrontare poi con i consumi reali a consuntivo, ed è possibile verificare la quantità di anidride carbonica risparmiata attuando determinati comportamenti, piuttosto che altri. Lo strumento è molto semplice, e anche se il suo uso richiede un po’ di pazienza, i risparmi possibili ne compensano rapidamente l’uso.

Il programma può essere scaricato qui insieme a slide di presentazione del progetto, e a un documento tecnico scientifico che spiega i criteri seguiti nella costruzione di questo software.

Alternativasostenibile.it