SPORT / Golf, Natalie Gulbis, la golfista più sexy del mondo

SPORT – Il suo approccio al golf avviene in giovanissima età: a soli 7 anni ha già vinto il suo primo torneo, a 14 debutta  in un tour LPGA. Divenuta professionista quattro anni dopo, nel 2005 finisce sesta nella lista delle atlete più pagate, pur senza aver vinto nel frattempo neanche un trofeo. Nonostante abbia sfiorato il podio in diverse occasioni, la sua prima vittoria arriva solo nel 2007, nel campionato Evian Masters.
Date queste premesse, si può ben capire perché la sua notorietà sia da ricercarsi al di fuori del campo da golf. I suoi esordi come sex symbol risalgono al 2004, quando posò per un calendario proprio alla vigilia del U.S. Women’s Open. Le foto ritraevano la Gulbis intenta a giocare con addosso succinti costumi da bagno. L’associazione di golf statunitense (USGA) ne proibì la vendita durante l’evento, giudicandola poco opportuna. A questi scatti, ne seguirono altri per il magazine FHM, oltre ai numerosi contratti pubblicitari, tra i quali quello con Adidas, Canon, MasterCard, EA Sports e così via.

La bionda golfista tutta curve ha dichiarato di gradire le attenzioni che i mass media le riservano, anche se non derivano da meriti professionali. Gil Ozir, vice presidente marketing della Raymond Weil, uno degli sponsor della Gulbis, ha dichiarato: “Se dovesse anche iniziare a vincere, diventerebbe di sicuro una superstar”.