ROMA / Visita Gheddafi, segretario di Propaganda Fide critica leader libico: irrispettoso verso il Papa e l’Italia

ROMA – ”Una provocazione poco seria, irrispettosa verso il Papa e l’Italia, Paese notoriamente a stragrande maggioranza cattolica”. Così il segretario di Propaganda Fide, Robert Sarah, in un’intervista a La Repubblica ha definito le dichiarazioni del colonnello Gheddafi su una possibile islamizzazione dell’Europa.
”Parlare di un continente europeo da convertire in blocco all’islam è una cosa senza senso – afferma Sarah – perché sono le singole persone che decidono in coscienza di essere cristiani, musulmani o seguaci di altre fedi”.
I veri pericoli per gli europei, secondo il segretario di Propaganda Fide sono ”il relativismo, la scarsa attenzione alla fede, la debolezza religiosa, l’indifferenza al sacro”.
Questi ”nemici” potrebbero ”creare terreni fertili per future eventuali penetrazioni islamiche in Europa”. Un problema vero, infine, secondo il segretario Sarah è ”la reciprocità tra Paesi islamici e Occidente e la libertà religiosa nelle aree islamiche”.

Fonte: Ansa