CINEMA / ‘Gli angeli del male’, diniego per i familiari delle vittime di Vallanzasca sul film di Michele Placido

CINEMA – Non e’ facile, se non impossibile, conciliare il diritto d’espressione, le esigenze di mercato e il rispetto per la memoria delle vittime. A sostenerlo, in una lettera pubblicata oggi dal ‘Corriere della Sera’, sono le associazioni dei familiari delle vittime di Renato Vallanzasca, contestando il film sul criminale ‘Gli angeli del male‘ presentato alla Mostra del Cinema di Venezia per la regia di Michele Placido.

“Bisogna chiedersi – scrive il presidente dell’Associazioni Vittime del Dovere sulle colonne del quotidiano di via Solferino- se i diritti di espressione e di libero mercato non collidano con un altrettanto diritto: quello di onorare la memoria delle vittime, di servitori dello Stato che hanno pagato con la vita il loro attaccamento alle Istituzioni. Inoltre dovrebbe essere tenuto ben presente – aggiunge- il rispetto per i sentimenti dei familiari di coloro che sono stati uccisi per mano criminali”.

I familiari, peraltro, si mostrano anche contrari ad una ricostruzione della ‘memoria collettiva’ attingendo soltanto alle verita’ dei colpevoli. “Riteniamo – spiegano infatti- non sia ammissibile riscrivere la storia, costruire una memoria collettiva dei fatti che riguardano spietati assassini attraverso i loro stessi occhi e secondo le loro logiche irrazionali e inaccettabili prescindendo dalla verita’”.

Adnkronos