CALCIO SERIE A – Notizia di pochi minuti fa, che ha dell’incredibile. Quello che vi riportiamo è uno scoop senza precedenti. La quinta giornata di Serie A slitterà a data da destinarsi, i giocatori uniti sciopereranno per protestare contro la Lega in merito alla sua posizione sul rinnovo del contratto collettivo. Così Massimo Oddo, rappresentate dei giocatori di A, si è espresso su quanto successo: “Le squadre di serie A non scenderanno in campo in occasione della quinta giornata di campionato prevista per il 25 e 26 settembre. Lo sciopero ci sarà sicuramente, al di là delle decisioni che saranno prese dal prossimo consiglio federale, e si protrarrà se non saranno presi accordi consoni. »”. Così ha invece parlato Sergio Campana durante la conferenza stampa dove si annunciava lo sciopero: «I calciatori hanno espresso la loro opinione sul conflitto con la Lega di serie A, rilevando che non c’è stato alcun rispetto nei confronti dell’Aic visto che da molto tempo non abbiamo notizie ufficiali e dobbiamo leggerle sui giornali. Sui famosi otto punti riportati dalla stampa c’è un netto dissenso sebbene ci sia qualche disponibilità a proposito della flessibilità economica nei contratti: per questo i calciatori hanno deciso fermamente di scioperare. Lunedì prossimo il presidente della Federcalcio Abete ha convocato le parti a Roma e cominceranno le trattative speriamo che ci siano sviluppi positivi della vicenda: sarebbe l’assunzione dei problemi che da mesi riguardano il nuovo accordo collettivo». Il calendario del torneo prevedeva la disputa dei seguenti incontri: Bari-Brescia, Catania-Bologna, Cesena-Napoli, Chievo-Lazio, Fiorentina-Parma, Juventus-Cagliari, Milan-Genoa, Palermo-Lecce, Roma-Inter.

Matteo Fantozzi