GREEN ECONOMY / Eco-packaging, ecco l’imballo per insalate ‘no OGM’

GREEN ECONOMY – Novamont ed Ecor, in collaborazione con Filogea, hanno creato la prima eco-vaschetta per insalate in IV gamma no Ogm, biodegradabile e compostabile al 100% poiché utilizza solo componenti in Mater-Bi®.

L’idea nasce dalla volontà di trovare per le insalate pronte in IV gamma certificate Demeter, ovvero provenienti da agricoltura biodinamica, un imballo che, oltre ad essere indicato per conservare al meglio il prodotto fresco e conferirgli più vita di scaffale, abbia anche un limitato impatto ambientale.
L’innovativo imballaggio è formato da un cartoncino “spalmato” in Mater-Bi e confezionato con un film in Mater-Bi che, oltre a contenere risorse rinnovabili e garantire la conservazione ottimale del prodotto, può essere smaltito assieme agli altri scarti di cucina.

Questa soluzione è stata resa possibile dagli sviluppi nella ricerca sul Mater-Bi di II generazione in cui la percentuale di contenuto rinnovabile del prodotto è sostanzialmente maggiore.
“Le insalatine Filogea saranno le prime ad essere distribuite con l’eco-packaging messo a punto da Novamont – ha spiegato Roberto Zanoni, direttore generale di Ecor NaturaSì – e rappresentano uno dei tanti progetti che l’azienda ha intrapreso nell’ottica della riduzione e nel miglioramento della qualità degli imballi. Il nostro intento è inoltre quello di rendere questa sperimentazione una soluzione di imballo sostenibile sempre più diffusa tra i prodotti di IV gamma bio”.

“L’utilizzo di un packaging biodegradabile e compostabile può fornire uno strumento per massimizzare il recupero di materia attraverso il compostaggio e quindi il riciclo con vantaggi enormi in termini di sostenibilità ambientale, soprattutto quando, come in questo caso, la vita del prodotto è molto breve. Un progetto, quello in collaborazione con Ecor, che si pone l’obiettivo di sensibilizzare a stili di vita più attenti e consapevoli senza rinunciare alla qualità”, ha dichiarato Catia Bastioli, Ad di Novamont.

Il Mater-Bi®, la bioplastica sviluppata da Novamont, biodegradabile e compostabile naturalmente ai sensi della norma italiana UNI EN 13432, è in grado di garantire resistenza e tenuta del tutto simili alle plastiche tradizionali ma contiene risorse rinnovabili di origine agricola che permettono di diminuire le emissioni di gas ad effetto serra e ridurre il consumo di energia e di risorse non rinnovabili.
Si completa così un circolo virtuoso (e naturale): le materie prime di origine agricola tornano alla terra attraverso processi di biodegradazione o compostaggio senza il rilascio di sostanze inquinanti.
Per sapere dove acquistare questo prodotto: www.ecor.it

Alternativasostenibile.it