JUVENTUS – LECH POZNAN / Del Neri, “ancora manca mentalità da grande squadra”

JUVENTUS – LECH POZNAN DEL NERI –
Dopo il pareggio della Juventus in Europa League, ha parlato il suo allenatore Gigi Del Neri: “Piu’ che di tre gol presi io parlerei dei tre gol fatti. La squadra ha pagato la troppa voglia di fare se all’ultimo momento invece di concludere tengo la palla sulla bandierina la partita e’ finita. Dobbiamo lavorare molto sulla fase difensiva per avere la mentalita’ della grande squadra che sa che quando la partita deve finire finisce e comunque in campo ci sono anche gli avversari. Positivo aver ribaltato lo 0-2 in casa, riuscendo a creare situazioni importanti. La situazione fisica e’ buona, la squadra e’ compatta, dobbiamo evitare di subire quando siamo in vantaggio. Il calcio e’ fatto di momenti cosi’. Ho visto comunque la mentalita’ giusta e la voglia di migliorare. Ho visto anche un buon atteggiamento del pubblico verso la squadra e’ questo e’ buon viatico. La sofferenza maggiore e’ buttare giu’ un risultato che avevamo in pugno per un minuto un minuto e mezzo. E’ stata una partita delicata: sotto di due gol ci siamo ripresi bene e nel secondo tempo stavamo portando a casa il risultato. Abbiamo speso tanto, ma bene. Abbiamo creato molto piu’ dei nostri avversari, con determinazione nonostante i due gol di svantaggio. Sicuramente domani con il mister vedremo correggere il tiro per le prossime partite. Loro sono stati agili a inserirsi tra le nostre linee a metterci in difficolta’, ma nell’arco dei 90′ siamo usciti meglio noi. C’era l’atteggiamento giusto. Dobbiamo solo lavorare per portare a casa queste partite. Sono stati gol diversi anche se alla fine sono tre. Dobbiamo stare piu’ attenti e concentrati in fase difensiva“.
Di certo l’allenatore di Aquileia sta dimostrando di lavorare molto alla sua squadra.

Matteo Fantozzi