RAPINE IN BANCA / Treviso, arrestati due direttori di filiali

RAPINE IN BANCA – Un’organizzazione finalizzata alla commissione di rapine nel Nord Italia, che avrebbero fruttato quasi 2 milioni di euro, è stata sgominata dai carabinieri del comando provinciale di Venezia che, in queste ore, stanno eseguendo una quindicina di provvedimenti cautelari in carcere e una trentina di perquisizioni.

L’operazione, tuttora in corso e con l’utilizzo di elicotteri e unità cinofile, sta interessando alcune aree del Nord Italia e la Sicilia. Secondo quanto è emerso dalle indagine, l’organizzazione criminale sarebbe stata articolata in tre livelli – organizzativo, logistico e operativo – con elementi interni agli istituti bancari. Abitualmente operava con gruppi di due-tre persone alla volta per l’esecuzione delle rapine.

L’indagine, coordinata dalle procure di Venezia, Trento, Treviso e Rovereto (Trento) è durata oltre un anno e ha di fatto impedito l’esecuzione di una nuova rapina, già organizzata nei dettagli e con l’uso delle armi, ai danni di un istituto bancario nel veneziano.

Sono complessivamente 15 le persone, tra cui due direttori di filiali bancarie, tratte in arresto dai carabinieri di Venezia di cui 5 arrestati Treviso.

Fonte: Oggitreviso.it