GIOVANI E POLITICA / Confcommercio, gli under 30 sono sempre più disinteressati alla vita politica del Paese

Il palazzo di Montecitorio a Roma, sede della Camera dei Deputati

GIOVANI E POLITICA – La politica e i ‘Palazzi’ sono lontani dalla vita e dalle aspirazioni dei giovani. A certificarlo una indagine ad hoc della Confcommercio che ha sondato, nel settembre scorso, un universo a campione dell’universo under 30 sulle proprie aspettative di vita, carriera e lavoro.Il ‘verdetto’ è pesante: quasi 3 su dieci sono ”totalmente indifferenti”. Una pattuglia che supera il 26,6% del totale affollata di giovanissimi con meno di 25 anni ma anche di uomini, studenti, occupati dipendenti, soprattutto del Nord. Ma è la categoria ‘giovani imprenditori’ a denunciare il distacco maggiore: più del 77% dei ‘baby’ industriali, infatti, si dice “del tutto disinteressato” a svolgere attività politica vera e propria. Solo uno su dieci è invece interessato alla politica ma pesca consensi prevalentemente tra i più ‘vecchi’.
Una vera e propria disaffezione degli under 30, insomma, che si evince anche da alcuni comportamenti significativi: quasi il 63% dei giovani non segue i dibattiti politici, oltre il 40% non parla mai di politica, oltre il 35%, infine, non si informa sulla politica tramite i media, in quest’ultimo caso, soprattutto per mancanza di interesse (55,4%) e di fiducia nella politica (28,8%).
Non solo. Il 5,1% ne denuncia i bizantinismi e la ritiene “troppo complicata” mentre l’8,2% alza le braccia “per mancanza di tempo”.

Fonte: Adnkronos.com