ROM / De Magistris (IdV), “L’espulsione indiscriminata dei rom è una pratica nazistoide, ed è in conflitto con le norme comunitarie”

ROM – ”Espellere i rom in modo indiscriminato, ponendosi in conflitto con le norme comunitarie, e’ una pratica nazistoide che soltanto Berlusconi e Maroni possono sostenere, costringendo l’Italia, con la sola compagnia della Francia di Sarkozy, ai bordi dell’Europa democratica”. Lo afferma Luigi de Magistris, eurodeputato IdV e responsabile giustizia del Partito sostenendo che ”il ministro dell’Interno aspira ad una stagione di deportazioni mascherate e ammodernate, marginalizzando i nuovi poveri e senza che venga compiuto un passo avanti sul fronte della sicurezza, che invece si realizza con politiche di inclusione e cooperazione”. ”A questo punto l’interrogativo inquietante – conclude De Magistris – e’ quando, e non se, il governo leghistizzato arrivera’ a varare un vero e proprio piano di ‘soluzione finale’ sulla scia dei tempi tragici di un novecento tutt’altro che tramontato nei suoi aspetti piu’ drammatici”.

Ansa