CUBA / Liberalizzazione, a partire da ottobre il Governo consegna licenze per 178 attività

CUBA – Il governo consegnerà ad ottobre licenze di liberi professionisti per 178 attività, permetterà ai cubani di affittare agli stranieri tutta la casa in valuta (Cuc), e non solo una parte, e di aumentare fino a 20 posti i 12 attuali nelle ‘paladar’, i ristoranti privati.
Lo annuncia oggi il quotidiano Granma. I cubani potranno inoltre fare più di un lavoro. Il governo studia ”come rendere fattibile la possibilità” di concedere mutui bancari a questi lavoratori, i quali dovranno pagare tasse, informa il giornale senza fornire le aliquote.
I frutti di mare e la carne bovina non saranno più vietati nelle ‘paladar’ e i cubani autorizzati a risiedere all’estero potranno nominare un rappresentante per chiedere una licenza di affitto della casa. In 83 delle 178 attività, sarà possibile assumere lavoratori che non siano parenti del titolare, come adesso, ha detto la vice ministro del lavoro Admi Valhuerdi.
Nell’elenco ci sono attività nuove come contabile, custode di bagni pubblici e parchi, lavoratore nell’agricoltura, insegnante privato, venditore di prodotti agricoli e gestore di taxi nelle stazioni di autobus e treni.

Fonte: Ansa