OMICIDIO MEREDITH / Amanda Knox, udienza preliminare per calunnia nei confronti di poliziotti

OMICIDIO MEREDITH – Amanda Knox è appena arrivata a bordo di un cellulare della polizia penitenziaria al Tribunale di Perugia.
La Knox, già condannata in primo grado a 26 anni di reclusione insieme all’ex fidanzato Raffaele Sollecito per l’omicidio di Meredith Kercher, è in questo caso imputata per il reato di calunnia nei confronti di alcuni poliziotti della questura di Perugia.
Nell’udienza odierna alcuni dei poliziotti si costituiranno parte civile con l’avvocato Francesco Maresca, già legale della famiglia Kercher nel processo a carico dei due ex fidanzati.
Non è ancora chiaro se il giudice Claudia Matteini deciderà già in giornata se rinviare o meno a giudizio la Knox, in caso contrario verrà prevista una prossima udienza. Luciano Ghirga, difensore di Amanda insieme a Carlo Dalla Vedova prima di entrare in Tribunale ha dichiarato ai giornalisti presenti: “Non chiederemo il rito abbreviato, sarebbe illogico rispetto all’atteggiamento che abbiamo tenuto fino ad ora”.

Fonte: Adnkronos