ENERGIA PULITA / Obama, presidente Stati Uniti punta su fonti di energie alternative: ciò significa centinaia di migliaia di nuovi posti di lavoro

Il presidente degli Usa Barack Obama

ENERGIA PULITA – “Non c’è forse un’industria con maggiori possibilità che creare ora posti di lavoro, e crescita nei prossimi anni, di quella dell’energia pulita”.
Così Barack Obama, nel tradizionale discorso radiofonico del sabato ora anche in video sul sito della Casa Bianca, ha insistito sulla necessità di puntare sullo sviluppo di fonti di energia alternative. Uno sviluppo che è nell’interesse nazionale dell’America, ha ribadito Obama che ha parlato delle famiglie “da decenni tenute in ostaggio del prezzo del gas e del petrolio, mentre paesi come la Cina, l’India e la Germania hanno attirato le compagnie offrendo altamente qualificati”.
“Sin da quando ho iniziato il mio mandato la mia amministrazione ha avviato un impegno storico per promuovere l’energia pulita, questo significherà centinaia di migliaia di nuovi posti di lavoro in America nel 2012” ha promesso cosi’ il presidente, contestando il programma elettorale repubblicano che punta a tagliare drasticamente il pacchetto di stimolo per l’economia, compresi quindi gli aiuti allo sviluppo dell’energia pulita.
“Questo non è sensato per la nostra economia, per gli americani che cercavo lavoro e per il nostro futuro – ha detto – tornare al passato e cancellare questi piani vuol dire far aumentare la competitività della Cina e di altri paesi, vuol dire che saremo ancora più dipendenti dal petrolio straniero. E in questo momento di difficoltà economica vuol dire rinunciare a posti di lavoro di cui abbiamo disperatamente bisogno”.
Nel suo discorso, Obama ha infatti citato l’esempio di una compagnia californiana che sta costruendo, grazie al suo programma di aiuti, un impianto di energia pulita nel deserto del Mojave Desert che offrirà oltre mille posti di lavoro e potrà produrre energia per oltre 140mila abitazioni.

Fonte: Adnkronos