CEMENTIFICAZIONE / Unione Europea, Indagine Eurostat aree agrarie svela più del 10% territorio è edificato, solo il 40% è riservato all’agricoltura

CEMENTIFICAZIONE -“Più del 10% del suolo dell’Europa è destinato a uso residenziale, commerciale e industriale”.
Lo rileva l’Eurostat sulla base del progetto di indagine per area nell’ambito delle statistiche agrarie (progetto ‘Lucas’- Land use cover area survey), diffuso oggi.
I paesi europei col più elevato tasso di cementificazione sono Paesi Bassi (37% della superficie nazionale totale), Belgio (25%), Danimarca e Gran Bretagna (16% ciascuno) e Svezia (15%).
Per quanto riguarda il nostro paese, l’Italia vede un 7% del proprio territorio edificato e un 8% utilizzato per aree commerciali.
Lo studio, spiega lo stesso ufficio Statistico dell’Ue, è stato condotto su 23 dei 27 paesi membri, e dai dati raccolti emerge che “oltre il 40% del suolo dell’Unione europeoè destinato ad agricoltura e pastorizia” e il 30% è invece ‘verde’, vale a dire di area boschiva.
A proposito di verde, paesi con un più elevato tasso di forestazione sono Finlandia (68%), Svezia (66%) e Slovenia (63%), seguite da Estonia (55%) e Lettonia (52%).
Ben distante l’Italia, che vede ‘solo’ il 33% del proprio territorio nazionale lasciato a boschi (contro una media Ue del 39%). Peggio di noi, sotto questo aspetto, solo Spagna (32%), Ungheria (23%), Danimarca (18%) e Gran Bretagna (15%).

Fonte: Dire