CINEMA / Incentivi fiscali, Tozzi sollecita ministro Bondi a firmare decreto su tax credit: “altrimenti avranno il cinema italiano sulla coscienza”

CINEMA – ”Mi auguro che il ministro Bondi si decida a firmare il decreto sul rinnovo degli incentivi fiscali, lo ha annunciato più volte ma la firma non è avvenuta mai. Il successo di Benvenuti al Sud non è un’eccezione, è stata un’annata molto buona ma serve l’aiuto fiscale altrimenti avranno il cinema italiano sulla coscienza”.
Lo dice il produttore Riccardo Tozzi di Cattleya che ha realizzato con Medusa “Benvenuti al sud”, la commedia di Luca Miniero con Claudio Bisio e Alessandro Siani, dominatrice al botteghino nell’ultimo weekend, con oltre 3 milioni e 800 mila euro di incassi.
Realizzare una coproduzione con la Germania, come Benvenuti al sud ”èstato possibile solo grazie al tax credit – aggiunge Giampaolo Letta, ad di Medusa -. Questo film, remake del campione d’incassi francese, Giù al nord, e già venduto in Francia, è un modello di combinazione di risorse su cui lavoriamo da anni.
Altri sono “This must be the place” di Paolo Sorrentino (con Sean Penn, attualmente in fase di riprese), cui partecipa Banca Intesa Sanpaolo, o Somewhere di Sofia Coppola – spiega Letta -. Siamo fiduciosi che il governo capisca l’urgenza di riattivare gli incentivi fiscali, misure assolutamente necessarie per la sopravvivenza e lo sviluppo del settore”.

Fonte: Ansa