NONO ANNIVERSARIO DELLA TRAGEDIA DI LINATE / 8 ottobre (2001-2010), ecco come il Comitato commemorerà la ricorrenza

NONO ANNIVERSARIO DELLA STRAGE DI LINATE – Un gioco degli equivoci, purtroppo mortale. Ecco cosa emerge dalle trascrizioni delle conversazioni radio tra la torre di controllo e i molti aerei – tra i quali i due che si scontrarono sulla pista di decollo – che intorno alle 8 di mattina affollavano lo scalo avvolto dalla nebbia. Lo scalo milanese è stato il luogo del più grave disastro aereo mai avvenuto in Italia. L’8 ottobre 2001 il volo 686 della SAS, diretto a Copenaghen, collise con un piccolo aereo privato che, a causa della fitta nebbia, invase improvvisamente la pista durante il suo decollo. La tragedia fu immane, nel disastro perirono 118 persone. Il 7 luglio del 2006 il direttore dell’aeroporto di Linate, Vincenzo Fusco, e il responsabile del sistema aeroportuale di Linate-Malpensa, Francesco Federico, accusati di disastro colposo e omicidio colposo plurimo, furono assolti.

ECCO COME IL COMITATO COMMEMORERA’ L’EVENTO

L’ 8 ottobre 2010 celebriamo il nono anniversario della tragedia di Linate

RITROVIAMOCI ANCORA UNA VOLTA TUTTI INSIEME A RICORDARE I NOSTRI CARI.

QUESTO E’ IL PROGRAMMA:

ore 10.30   Santa Messa presso la Basilica di S. Ambrogio celebrata da mos. Giuseppe Merisi, vescovo di Lodi
Coro:  Schola Polifonica Abbaziale di Romagnano Sesia

ore11.40    Trasferimento in autobus  per la  visita  al “Bosco dei Faggi”.

Deposizione  dei   Fiori e accensione del cero.

ore 21.00  Concerto di commemorazione al “ Teatro alla Scala”

Il programma di quest’anno prevede:

Venerdì 8 ottobre 2010, ore 21            

Concerto riservato al Comitato “8 ottobre per non dimenticare”
Dedicato alla celebrazione del IX anniversario dell’incidente aereo di Linate

Cameristi della Scala 

PRIMA PARTE

Eugenio Cavallini
Fantasia (13’)
Da I Lombardi alla prima Crociata di Giuseppe Verdi
Per viola e orchestra (riel. e orchestraz. di Orazio Sciortino)

Simonide Braconi, viola
Franz Joseph Haydn
Concerto in do magg.
per violoncello e orchestra (23’)
Moderato
Adagio
Allegro Molto
Massimo Polidori, violoncello
———–
SECONDA PARTE

Giacomo Puccini
Crisantemi (8’)

Marco Enrico Bossi
Intermezzi goldoniani op.127
Preludio e minuetto (6’)
Gagliarda (4’)
Coprifuoco (5’)