MOTOROLA FA CAUSA ALLA APPLE / L’azienda della mela accusata di aver violato 18 brevetti in iPod Touch, iPhone, iPad e Mac

    MOTOROLA FA CAUSA ALLA APPLE – Sanjay Jha l’aveva detto: “alcune cause legali fanno parte degli affari”. Allora il CEO di Motorola parlava di quella intentata da Microsoft, ora è Motorola stessa ad avviarne una, ma contro Apple, che già si trova occupata con Mirror Worlds per questioni analoghe.

    Il motivo è sempre lo stesso: se Microsoft accusa Motorola di violare tre brevetti nei sui smartphone con Android, Motorola fa le cose in grande accusando Apple di violare ben 18 brevetti in iPhone, iPad, iPod Touch e Mac.

    La situazione è oggettivamente complicata non tanto perché un’azienda ha fatto causa a un’altra, ma perché a quanto pare nel mondo della telefonia mobile tutti hanno deciso di denunciare tutti, come mostra il grafico qui sotto realizzato da Design Language

    Le accuse di Motorola riguardano il servizio MobileMe, l’App Store, varie tecnologie di comunicazione come WCDMA, GPRS e Wi-Fi, il sensore di prossimità e persino il design dell’antenna (su cui forse sarebbe stato meglio sorvolare, ma almeno ora si spiegano i problemi del Droid X).

    Prima di arrivare in tribunale, Motorola avrebbe tentato altre strade: questo è quanto sostiene Kirk Dailey, vicepresidente responsabile della proprietà intellettuale, il quale afferma di aver offerto un accordo di licenza Apple, ma questa avrebbe rifiutato di sottoscriverlo.

    L’azienda ha anche chiesto alla International Trade Commission di avviare un’indagine su Apple al fine di bandire dal commercio i prodotti che violano i brevetti.

    Zeusnews.it