Un gruppo di talebani in Afghanistan

AFGHANISTAN – Sarà l’ex presidente afghano Burhanuddin Rabbani a guidare la commissione di riconciliazione per aprire colloqui di pace con i talebani. Lo ha reso noto il palazzo presidenziale a Kabul, spiegando che “i membri dell’Alto consiglio di pace hanno scelto all’unanimità il professor Burhanuddin Rabbani come presidente del loro consiglio”. I 70 membri della commissione sono stati scelti dal presidente afghano Hamid Karzai fra esponenti di tutte le parti politiche, le etnie, le tribù e le confessioni religiose. Rabbani, predicatore musulmano di etnia tagika, è stato il leader di uno dei più importanti gruppi di mujahidin che si battevano contro l’invasione sovietica. Partiti i sovietici, assunse la presidenza dell’Afghanistan nel 1992, ma subito si scatenò una sanguinosa guerra civile fra i gruppi mujahidin rivali che volevano prendere il potere. Scacciato dai talebani di etnia pashtun nel 1996, Rabbani rimase il presidente afghano riconosciuto a livello internazionale sino al 2001, quando le sue forze si unirono a quelle americane per rovesciare il regime talebano. Rabbani, poi diventato leader di una coalizione di partiti, ha detto di aver avuto in passato contatti con leader talebani interessati ad un processo di riconciliazione.

Fonte: Adnkronos