ISTAT SUBIRÀ UN TAGLIO DI 12 MILIONI AL BILANCIO PER IL 2011 / Il presidente dell’Istat sottolinea che la riduzione dell’8% è in linea con i tagli che hanno subito anche gli altri enti pubblici

ISTAT SUBIRÀ UN TAGLIO DI 12 MILIONI AL BILANCIO PER IL 2011 – Il bilancio dell’Istat per il 2011 subisce un taglio di 12 milioni di euro, pari a una riduzione dell’8%. A rivelare la cifra all’Adnkronos è il presidente dell’istituto di statistica Enrico Giovannini, che, tabelle alla mano, ne dà conto anche per fare chiarezza all’indomani delle vivaci proteste dei dipendenti dell’ente, i quali, nei giorni scorsi, avevano parlato di un taglio di 60 milioni.
“La riduzione dello stanziamento per l’Istat è di 12 milioni di euro, si tratta – afferma – di un taglio molto grave, ma in linea con quello di altri enti pubblici, dai 153 milioni dell’anno in corso si passa a 141 milioni”.
Tuttavia, Giovannini auspica che il taglio possa ridimensionarsi.
“Il governo ha annunciato che la manovra finanziaria verra’ finalizzata prima della fine dell’anno e io mi auguro che l’Istat possa beneficiare di un trasferimento statale maggiore e così essere messo in grado di svolgere le sue funzioni istituzionali. L’attenzione dimostrata per la statistica da governo e parlamento, anche in occasione del finanziamento dei censimenti, mi fa essere speranzoso”.

Fonte: Adnkronos