UN GOVERNO CHE UNISCE CENTRO-SINISTRA E PARTI DEL CENTRO-DESTRA E’ UN COLPO ALLA DEMOCRAZIA / Nichi Vendola: “C’è la necessità di una larga alleanza tra culture riformatrici”

UN GOVERNO CHE UNISCE CENTRO-SINISTRA E PARTI DEL CENTRO-DESTRA E’ UN COLPO ALLA DEMOCRAZIA – “La sinistra ha due limiti: una cultura compatibilista subalterna che, d’istinto, tra Marchionne e gli operai pensa di dover stare con Marchionne”. Quella sinistra “si e’ suicidata. L’altra sinistra e’, invece, innamorata del minoritarismo, dell’estetica della sconfitta, della sociologia del dolore. Queste due sinistre, una riformista e una radicale hanno determinato una globale sconfitta culturale”. Lo dice il leader di Sinistra ecologia liberta’, Nichi Vendola in una intervista al Sole24Ore e aggiunge: “Il rischio ora e’ che ci si innamori dell’idea di una fase di stabilizzazione attraverso un governo di transizione, che congelera’ tutto fino alla scadenza naturale della legislatura. Un governo che mettesse insieme centro-sinistra e parti del centro-destra per fare le riforme economiche sarebbe un colpo alla democrazia”. Per Vendola piu’ che di una ‘santa alleanza’, quindi, “C’e’ la necessita’ di una larga alleanza tra culture riformatrici. E per metterla in piedi servono le primarie e una discussione pubblica sulle parole chiave, che possano schiudere le porte a un futuro in cui vinca l’Italia migliore”.

Agi