Fini: “Da Berlusconi discorso deludente e privo di prospettive”

Il presidente della Camera Gianfranco Fini e il premier Silvio Berlusconi

FINI: “DA BERLUSCONI DISCORSO DELUDENTE E PRIVO DI PROSPETTIVE” – ”Da Berlusconi un discorso deludente, tardivo, senza prospettiva”. E’ lapidario Gianfranco Fini che, parlando con i suoi, boccia senza mezzi termini l’intervento del premier Silvio Berlusconi alla Direzione Nazionale del Pdl.
Da parte sua, il presidente del Consiglio mette le mani avanti. Secondo il resoconto di diversi testimoni, infatti, ieri notte Berlusconi avrebbe accettato la proposta (partita da alcuni ministri e dirigenti del partito) di un patto di legislatura con il presidente della Camera ma con scetticismo. Il Cavaliere, infatti, sarebbe convinto dell’impossibilità di arrivare ad un’intesa con il leader di Fli che consenta alla legislatura di proseguire fino al 2013. D’altra parte Berlusconi, nell’intervento odierno, ha comunque annunciato la propria disponibilità a firmare l’armistizio. ”Se c’è la volontà di andare avanti con il nostro governo -ha sottolineato il premier- siamo pronti a realizzare un patto di legislatura e a proporre un rinnovamento del sistema di alleanze dentro il centrodestra”. E sembra che il Cavaliere, pur di raggiungere questo obiettivo, sia pronto a fare un passo ulteriore: incontrare il presidente della Camera. Persino il coordinatore del partito Denis Verdini, che in questi mesi ha avuto un atteggiamento piuttosto rigido nei confronti di Fli, ammette che un’intesa di tale portata non può prescindere dall’incontro fra i due leader.
Per firmare un patto, però, bisogna essere in due. Un parlamentare che ha contribuito alla stesura del discorso del presidente del Consiglio, dichiara che ”Berlusconi sarebbe anche pronto a mettere una pietra sopra sul passato, il problema e’ che lui non crede che Fini sia disposto a fare altrettanto”.

Tatiana Della Carità